lunedì 27 ottobre 2008

Venice Marathon 2008, report...

  IMGP5001 Bellissima, ammaliante e traditrice, questa è la Venice Marathon per me! Dopo 1 anno sono tornato sulle strade che hanno visto il mio esordio (3h 43'19'') nel running e che dire correndo e correndo ci si migliora :-) ...ma andiamo con ordine. Tutto il pregara è perfetto, dalla nottata, alla "vestizione" , alla colazione con una bella razione anche di nutella...ecco, il viaggio con il mio Gruppo sportivo  per arrivare a Stra ha "montato" un po' di tensione perchè l'autista del pulmino si è rilevato assai imbranato e ci ha fatto arrivare in ritardo. Cmq. in tempo per la partenza :-) . La giornata è splendida sembra di essere in primavera, c'è un sacco di gente in fase di ultimi preparativi... prima di intrufolarmi nella gabbia di pertinenza riesco anche a fare qualche foto, in attesa di quella di gruppo e di altre posto queste...... Bress il nostro fotografo si è rilevato una pippa eccoci insieme ???...:

Foto0012

Qui prima dell'entrata in gabbia, con una grande persona:  Marcello-FatDaddy che ho finalmente avuto modo, anche se per poco di conoscere:

 

Foto0013

Prima dello sparo con al mio fianco Fabrizio, un runner della Running Conegliano, dopo diverse peripezie (riesco anche a salutare anche il grande Andrea ) mi accodo ai pacers delle 3:00 ore, si perchè l'obiettivo di quest'oggi, che fino a un mese fa era di correre a 4'25/km, è di viaggiare ad un ambizioso 4'15''/km.

La mia tattica è chiara: tenere i pacers (oggi con i palloncini azzurri ) a distanza visiva (50-100m) evitando di stargli subito a ridosso per eludere i possibili problemi  che possono verificarsi ai ristori stando appunto in mezzo a tanta gente e cercare  cmq. di sottrarmi a quel  rumore a me un po' indigesto di tutti quei passi sull'asfalto; la tattica si sarebbe conclusa  poi con un graduale ravvicinamento nel famigerato Ponte della Libertà quando verosimilmente ci sarebbe stata meno gente a contatto con i pacers e sarei stato protetto dalle folate di vento tipiche di quel tratto.

Da fermo ho i bpm a 110 evvai!...."bum", passo la linea di partenza dopo 10'' buoni e partono le danze....ovviamente più veloci di quanto si dovrebbe, almeno per i primi 2km (4,06/km) di assestamento. Dopo di che raggiungo subito la velocità di crociera stabilita, i battiti peggio di quanto preventivato con un bel +10  rispetto agli ultimi allenamenti, ma così è quando si "sente" una gara ...; cerco così la tranquillità interna più assoluta e la scioltezza nella falcata per cercare di consumare, per quanto possibile visti i bpm iniziali, anche un po' di grassi.

Poco da dire fino alla mezza, battiti abbastanza regolari (passo da un 165 iniziale, ovvero 87% della mia fcmax, a un 170, ovvero un 89,5%) e andatura come da tabella.. mezza in 1:29:42 . Unico dato che mi infastidisce il vento, una leggera brezza costantemente contraria che in qualche punto non essendo sufficientemente coperto ho avvertito chiaramente, e che mi ha fatto pensare "questo lo potrei pagare.."!

Se la prima parte è piattissima, la seconda mezza di Venezia, a mio modo di vedere, invece non consente respiri....!!

Fino al 30km sono perfetto con il mio 4,15/km e ho sempre in bella vista i miei palloncini azzurri, anche se comincio leggermente ad avvertire da qualche centinaia di metri che le gambe non sono più sciolte come prima: il ponte di legno di accesso al Parco S. Giuliano e il su e giù per quel parco poi li ho "sentiti" tutti e mi hanno "frullato" bene bene. Devo spendere più energia per tenere la stessa velocità! I polpacci cominciano a farsi sentire , ma io sono sordo :-) ...mi rifiuto di pensare che...e appena iniziato il deleterio cavalcavia del Ponte della Libertà una terribile fitta :-( mi costringe a fermarmi per bloccare il crampo....riparto subito, non sono finito,  ma ho perso quell' "l'equilibrio" perfetto che mi ero creato.........dopo il cavalcavia non riesco a scorgere più i miei amati palloncini azzurri :-( . 

Altre 2 le fitte che nel giro di un km mi costringono ad altrettanti stop (uno per colpa di un runner che mi ha tagliato la strada al  ristoro del 35°km +incavolatissimo+ ) mi danno il colpo di grazia : a 7km dalla fine sono in ritardo di 1' circa e in piena crisi! Sapete perchè si chiama Ponte della Libertà?...perchè sei Libero di ritirarti :-) ....! Si continua su un nuovo equilibrio, pulsazioni ad un costante (ma già dal 29°km..) 174-175 bpm, ovvero 92% della fcmax, andatura che purtroppo cala con il passare dei km infatti come cerco di ri-aumentare un pochino i polpacci mi avvertono di abbassare la cresta :-) . Sempre più lento, da 35°al 39° in mezzo ad una caporetto di runners e con pochi punti di riferimento viaggio poco sotto i 4'40''/km, ma sto dando cmq. tutto!

Arrivo finalmente  a Venezia e qui è veramente qualcosa di magico :-o, bella come oggi non l'avevo mai vista... sembrava di essere tornati a tempi molto lontani...uno spettacolo di colori, gente, emozioni che difficilmente  dimenticherò!! Bella si, ma traditrice fino alla fine perchè dopo tutto quello che si è affrontato gli ultimi km con quei 14 ponti numerati a mo di countdown ( supplizio!!) a chi ha ancora un po' di ritmo lo spezza e a chi l' ha perso viene affossato ancor di più...come il sottoscritto che viaggiava praticamente a 5'/km....nell'ultimo km  ho sentito tante volte il mio nome e prontamente ho cercato di "rispondere" in qualche modo...GRAZIE a tutti quelli c'erano...dal mio Gruppo Sportivo (Fabio, Daniele, Mauro, Luca, Adelchi ecc.) che ha schierato lungo il percorso un autentico plotone, a Drugo, Gianluca, Alvin con i sui sms, Antonio, Toio,..ecc .

Taglio il traguardo a braccia alzate con il tempo ufficiale 3:04'48'' ...il reale dovrebbe essere di circa 10'' in meno, mio nuovo PB. Contento? Nonostante il mio primo obiettivo fosse diverso, si direi proprio di si! soprattutto ora a mente fredda....Venezia non è sicuramente una 42k facile, tutt'altro........ bellissima e ammaliante si, ma come dicevo traditrice :-)

VOLETE VEDERMI IN VIDEO!?!?! : andate qui http://www.tds-live.com/wtrpg/race.jsp?id=1877 e da li chiccate video...troppo bello !!

Ecco i parziali ( ho azionato e spento tardi il Garmin e quindi metto quelli ufficiali, che sono cmq. in errore sul R. Time di circa 10'' ):

Km              Tempo   m/km          Parziale          min/Km    RealTime

Dolo (5K)    00:21:16    4.15        00:21:16             4.15      00:21:16

Mira (10K)  00:42:38    4.15        00:21:22             4.16      00:42:38

Oriago(15K)01:03:59    4.15        00:21:21             4.16     01:03:59

(1/2 mar.) 01:29:53     4.15         00:25:54             4.14     01:29:53

(25K)       01:46:25       4.15         00:16:32             4.14     01:46:25

(30K)     02:07:57         4.15         00:21:32              4.18     02:07:57 (35K)     02:30:23         4.17         00:22:26              4.29     02:30:23 (39.2K)   02:49:52        4.20         00:19:29              4.38     02:49:52

Arrivo     03:04:48        4.22         00:14:56              4.59     03:04:48

Andamento frequenza cardiaca:

Corsa 26-10-2008, FC Med. (% di max FC)

37 Comments:

larry59 said...

Complimenti ottimo risultato
per la prossima andrai sicuramente sotto le tre ore
continua cosi' bravo Alvin

Andreadicorsa said...

ciao Alberto è stato piacevole incontrarti nell'immediato pre-gara, ho notato subito che eri particolarmente carico!!
e infatti 6 stato bravissimo, hai fatto un salto incredibile dal tuo vecchio p.b., ora goditi il meritato trionfo, ma non sederti!! la prossima volta togliere gli altri 4 minuti sarà un gioco da ragazzi.

Mathias said...

che gusto ci sarebbe realizzare i propri sogni tutto e subito.. hai fatto una grande gara albe ed uno stratosferico primato!, vi ho seguito dalla tv e mi son convinto che venezia è stupenda come maratona.. anche la partenza è bella, le rive del brenta sono fantastiche.. l'anno prossimo è molto papabile!

albertozan said...

Larry: thanks..;-) anche se hai sbagliato blogger..;)
Andrea: piacere tutto mio..veramente!...grazie dell'avvertimento non mi siederò!..e dell'incoraggiamento..e complimentissimi ti sei rilevato ma non avevo dubbi un pacer svizzero..
Mathias: grazie Grande..è veramente bella...ma attento che inganna...;-)

Fatdaddy said...

Pensa che Bress l'ho "conosciuto" in coda al traghetto...ho visto il logo della Fulminea e ho "questo l'ho già visto su qualche blog"!

Guarda che nel 2009 tu scendi sotto le 3 ed io, magari (se ho la bora a favore), sotto le 4, ok? ;)

Alessandro said...

Alby...che ti devo dire di più? Hai fatto una gara superlativa... adesso prenditi qualche giorno di riposo e poi (lo sai meglio te) non sederti.
Ciao campione!

Furio said...

Complimenti Alberto, hai fatto una gran gara e ci hai comunque provato a stare sotto le 3 ore; cosa che non era facile, il ritmo nelle gambe lo avevi, ma forse avendo iniziato tardi ad allenarti con il nuovo ritmo gara alla fine hai pagato(complice anche il percorso).
Benzina finita questa volta, ma alla prossima con un percorso più semplice, sotto le 3 ore ci vai!
BRAVO!!

la fulminea running team said...

complimentissimi,bravo coraggioso e furioso,ciao da bressdicorsa

la fulminea running team said...

il fotografo e veramente bocelli....

Micio1970 said...

Innazitutto complimenti!

Poi leggendo il tuo racconto mi sembra a distanza di 7 giorni abbiamo vissuto due maratone molto simili ... tu però con un ritmo di 7'' più basso. Io in linea con il 4'22'' fino al 32° km poi tu il problema al polpaccio io allo stomaco!

Anche il cardio è stato molto simile: sei arrivato anche tu ad oltre il 92% della FcMax.

La prossima Maratona (magari un po' più facile dal punto di vista altimetrico) la fai sicuramente sotto le 3 ore!

26 minuti in meno in pochi mesi è comunque (su questi livelli cronometrici) una grande impresa!

Daniele said...

Sei andato più veloce tu per 42 km che io per 10…. :-)
Bel racconto e bella la tua reazione nei momenti di crisi! I miei complimenti per un tempo spettacolare.. e vedrai che alla prossima tirerai via anche quei 5 minuti in più…

albertozan said...

Fat: ok, allora siamo d'accordo..!!
Ale. grazie di cuore, prima o poi commenterò la tua prima maratona..e sarà un piacere...!!
Furio: grazie grande!, il fatto di averci provato e di aver sbattuto bene contro il "muro", mi fa dire..."cavoli, ho proprio corso una maratona" ...e allora alla prox. sfida..;-)
bress. grazie grande..il fotografo veramente un disastro!!
Micio: grazie Stefano! in effetti siamo passati entrambi sotto le forche delle crisi, e la fc in gara è tutta un'altra storia...+10 dall'inizio e pensare che mi sentivo relativamente tranquillo..va beh..così è!..sofferenza allo stato puro...!
Daniele: grazie juventino dai miglioramenti fantascentifici...in bocca al lupo per la preparazione della tua "Parigi"

Drugo said...

Grandissimo Alberto, personal best disintegrato.
Ti mando un po' di foto per mail.

Michele said...

Complimenti ci arriverai tra poco all tuo obbiettivo visto la professionalità che ci metti e poi ogni maratona è un'avventura quindi sono sempre diverse , vorrei averlo io quell'obbiettivo

albertozan said...

Drugo: grazie ;-) ti ho visto ragazzo, ora tocca a te!! allora aspetto le foto...ciao!!
Michele: hai ragione è sempre un'avventura e non si sa mai cosa può capitare..ma l'importante è viverla...un saluto!

Alvin said...

Alberto, al 30° ero in piedi sullo sgabello del PC a cliccare continuamente l'aggiornamento del 35°km...fino a li eri preciso come il Bigbang...poi vabbè il resto è storia, rimane una giornata di sole fantastica (per Venezia in Ottobre)un PB Superlativo con una proiezione per la prossima Treviso marathon di non più di 2:54:59 finali....devi solo consolidare, l'uomo c'è tutto!!!

margantonio said...

Non esiste una maratona facile, ma ti confesso che pur essendo la mia nona VeniceMarathon quella corsa ieri, ancora non ho trovato il feeling giusto con questa corsa.
quindi ti auguro ottimismo per un prossimo raggiungimento dell'Under three hours.
antonio

Danirunner said...

Complimneti Alberto, dai che il muro delle 3 ore è pronto da abbattere, che ci vuole!

albertozan said...

Alvin: grazie! hai ragione rimangono tante cose e tutte belle, anche la crisi... di muri dai uno alla volta però, anche se l'uomo c'è ;-)
Antò: penso anch'io non sia facile trovare il feeling con questa maratona..tatticamente è difficile da gestire, basta vedere gli intertempi della maggioranza degli arrivati...l'unica sarebbe forse partire da Venezia e arrivare a Villa Pisani...e quindi teniamocela..;-) grazie dell'augurio..un saluto
Dani: ci vuole ancora qualcosa...che andrò cercando appena le ferite si saranno rimarginate ;-) un saluto anche a te e grazie!!

La Casalinga said...

Fantastic job!! I will be running the Venice marathon next year. It was nice to read about your experience!!

Complimenti!!

albertozan said...

La casalinga: thanks ;-)...venezia sarà lieta di accoglierti il prossimo anno..stanne certa !!

Gianluca Rigon said...

Ciao Alberto, mannaggia non sono riuscito a fotografarti ! Sei sbucato all'ultimo ponte trveloce e tranquillo e ti sei anche girato a mio favore qunado ti ho chiamato ! Mi sembravi fresco come una rosa.....sei un portento ! GRANDISSIMO !

Drugo said...

Eh, ho visto il cenno d'intesa ma non sapevo se m'avevi riconosciuto o se era soltanto una risposta all'incitamento.

Per quel che riguarda le foto mi puoi dare la tua mail ?
Quella del profilo mi da errore...

albertozan said...

Gianluca: come vedi dal racconto tutta scena, ero pieno di acido lattico fino alla mascella...cmq. grazie ancora dell'incitamento...ora tocca a te...
Drugo: sembravi un fotografo ufficiale....cmq. te ne do un'altra.... alberto.zanin@email.it

GIAN CARLO said...

Purtroppo talvolta gli scalini vanno saliti uno alla volta. Non hai sbagliato nulla. Era lecito provarci e alla fine hai pagato l'audacia...ma ci sta. Se andavi a 4.25 non è detto che saresti riuscito ad accelerare. Va bene così...goditelo...alla prossima non servirà una gara piatta sfonderai il muro senza accorgertene... è nelle cose !

albertozan said...

Mister: si sono contento di averci provato già da Venezia, tutta esperienza in saccoccia...partire a 4,25 non mi avrebbe dato lo stesso brivido, e poi appunto non è detto che avrei finito di slancio. Fisicamente sto recuperando e mentalmente pure..direi un buon post!...tra un po' devo scegliere quale city mi accoglierà per la prossima 42km di marzo.......

Frate_tack said...

Bello come racconto ma angosciante per mè che come te spero di correre sotto le 3 :-) C'è sempre qualche cosa che va storto e qualche cosa che non ti permette di arrivare a quel fatidico 3. Anche io come tè avro sicuramente qualche problema ai polpacci lo so me lo sento :-( Bravo comunque per il personale. 3.04 non è male. Io a Vienna quando ho visto sfumare i 3 ho mollato molto più di te per finirla in passeggiata. Al contrario tuo però ho mollato solo di testa perchè il fisico c'era. Bravo ancora

albertozan said...

F TacK: un po' di ottimismo dai mi sembri un po' giù!!, dai che la prox volta voglio festeggiarti..e non preoccuparti dei polpacci!! Non pensarci troppo alle tre ore...verranno da sole...Cmq. grazie...e forza!!

franchino said...

Alberto non posso che assocciarmi ai complimenti degli altri amici blogghers. Mi pare un ottimo tempo considerando i problemi patiti e il fatto che Venezia, da quello che ho capito, non è velocissima.

Ciao!

albertozan said...

franK: grazie, non vedo l'ora di commentare il tuo esordio nella 42k....un esordio che sarà ovviamente trionfale...

franchino said...

Troppo buono Alberto!

Ciao!

Rocha said...

Complimenti, mi auguro un giorno di poter provare le tue stesse emozioni !

franat said...

ero anch'io con i palloncini delle 3 ore ma ho resistito solo fino al 22 km poi resistenza col time di 3-11
personale 3-05 quest'inverno a lle terre verdiane
visto ituoi allenamenti non faticherai ad abbattere il muro delle 3 ore
ps l'allenamento dei 2000 con recupero affaticante con un 1000 si fa tutto d'un fiato o con pausa?
ciao francesco59

Bellabigo said...

Sei stato davvero Bravo! Complimenti!

albertozan said...

Rocha: grazie ;-) ...ti auguro di vivere sensazioni simili...che solo una 42k sa regalare...
Franat: eravamo tanti dietro a quei bei palloncini...e ce li siamo fatti scappare chi prima e chi dopo...;-), complimenti per i tuoi risultati! L'allenamento è tutto d'un fiato!
BellaBigo: thanks ;-)

Pimpe said...

grandissimo risultato. complimenti.. e poi Venezia e' sempre stupenda!
ciao

albertozan said...

Pimpe: grazie, dovevi vederla quel giorno era ancora più bella Venezia..

blogger templates | Make Money Online